1. Essere presente nel primo sito che aiuta il consumatore ad abbinare il cibo al vino italiano, con 3.800 ricette italiane e internazionali e 30.000 abbinamenti ideali indicati dai docenti sommelier di Bibenda – Fondazione Italiana Sommelier:Sito: 307.000 visite, 603.000 pagine visualizzate di cui da mobile 39% (ultimo mese 46%) (dal 1 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016),Facebook: 743.000 persone raggiunte, 2.735.000 visualizzazioni, 122.000 azioni (mi piace, commenti, condivisioni, click ) di cui 70% da mobile (dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2016).

2. Ne​i primi 12 mesi VinoCult ha garantito ai produttori un costo ​MEDIO ​contatto di 8 centesimi di euro per​ ogni visualizzazione della cantina e dei vini prodotti.​

3. Il consumatore troverà anche il tuo vino, insieme ad altri 1.000 di 140 produttori italiani;
qui trovi l’elenco dei founding members.

4. L’abbinamento è con le ricette di GialloZafferano (Gruppo Banzai spa), realtà leader in Italia che raggiunge oltre 3,5 milioni di italiani ogni giorno (dati Audiweb View – Total Audience Febbraio 2015).

5. Vinocult si avvale di Fede&Tinto, voci e volti dell’enogastronomia italiana che vantano ascolti record sia in radio che in televisione, con 800mila podcast scaricati del corso da sommelier alla radio.

6. Il team manageriale è composto da professionisti della comunicazione digitale e non, capaci di raggiungere in modo diretto il consumatore finale.

7. Potrai usufruire di investimenti importanti in pubblicità su web e social media, insieme ad un forte lavoro di ufficio stampa per raggiungere un target di oltre 9 milioni di appassionati di vino e di cibo.

8. I tuoi social saranno promossi anche su VinoCult per fidelizzare sempre più consumatori al tuo brand.

9. Comitato scientifico guidato da Riccardo Cotarella, winemaker di fama mondiale e presidente di Assoenologi, Attilio Scienza e Marco Simonit.

Per avere i tuoi vini pubblicati e abbinati su Vinocult, per ricevere informazioni commerciali.

 

FAQ – LE DOMANDE DEL PRODUTTORE

 

Come nasce Vinocult?

Assaggiate il vostro vino. Poi assaggiate un piatto ed un sorso del vostro vino. Ecco ora conoscete la risposta. E’ stato ideato per questo: il gusto del vino cambia in base al cibo abbinato. VinoCult nasce per esaltare i vini italiani di qualità con abbinamenti ideali indicati dai docenti sommelier della FIS, in base al metodo scientifico messo a punto dalla Fondazione.

Ho già il mio sito internet e sono presente sui social media. Perché dovrei iscrivermi a Vinocult?

Perché con VinoCult il Suo vino sarà ancora più presente sul web poiché siamo uno dei primi siti al mondo che aiuta il consumatore e risponde a una domanda fondamentale: quale cibo abbino con il vino?
Perché l’abbinamento avviene con le ricette di GialloZafferano (Gruppo Banzai spa – Mondadori), realtà leader in Italia che raggiunge milioni di italiani al mese e oltre 3,5 milioni ogni giorno (dati Audiweb View – Total Audience Febbraio 2015).
Perché, VinoCult si avvale di Fede&Tinto, voci e volti dell’enogastonomia italiana che vantano ascolti record sia in radio che in televisione, con 800mila podcast scaricati del corso da sommelier alla radio.
Perché il team manageriale è composto da professionisti della comunicazione digitale e non, capaci di raggiungere in modo diretto il consumatore finale.
Perché VinoCult è supportato da investimenti importanti in advertising su web e social media, insieme ad un forte lavoro di ufficio stampa per raggiungere un target di oltre 9 milioni di appassionati di vino e di cibo.
Perchè i Suoi social saranno promossi anche su VinoCult e potrà beneficiare delle attività e del traffico menzionato.

Quali sono i requisiti necessari per poter essere inserito sul portale Vinocult?

Possono essere presenti su VinoCult tutti i produttori che ne faranno richiesta.

Quanti vini posso inserire sulla mia pagina dedicata?

Tutti i vini della produzione.

Quante ricette verranno associate ai miei vini?

Ogni vino avrà 10 ricette abbinate.

I miei vini verranno abbinati anche alle ricette internazionali?

Si. Il database è in continua crescita con ricette italiane ed internazionali ed i docenti sommelier della Fondazione Italiana Sommelier-Bibenda saranno anche loro in continua attività per abbinare le ricette ai vini delle aziende iscritte.

Come faccio a sapere che visibilità ha avuto la mia azienda su Vinocult in un anno?

Passati i primi 11 mesi del contratto, prima del rinnovo, ogni produttore riceverà un report sulle visualizzazioni della sua azienda e dei suoi vini.

Qual’è la differenza tra essere presente come azienda individuale e come membro di un consorzio?

Come singola azienda avrà pubblicati: il logo, i recapiti, il sito, i social media (Facebook, Instagram, Twitter e YouTube), ricezione turistica, la lista dei vini (con le immagini delle bottiglie) ed una descrizione redatta dalla Fondazione Italiana Sommelier-Bibenda.. Inoltre ogni vino della cantina sarà associato a 10 ricette. I vini verranno proposti a rotazione nella homepage in abbinamento ad una ricetta di GialloZafferano.
Come membro di un consorzio avrà pubblicato nella pagina del consorzio il link al sito ufficiale della sua cantina.

Che visibilità hanno i consorzi di vino?

Avranno un banner a rotazione in home page e nelle pagine successive. Il banner rimanderà a una pagina interna dedicata al Consorzio dove verranno descritti: il territorio, i cenni storici, i vini, la lista dei produttori associati e le ricette proposte per la tipologia dei vini.

E’ possibile acquistare i vini presenti su Vinocult?

Si, per il mercato Italia l’e-Commerce avviene sulla piattaforma del ns. partner Vinitaly Wine Club, mentre per i mercati internazionali i vini disponibili all’estero sono promossi da Wine-Searcher che mostra all’utente il punto vendita o la piattaforma e-Commerce più conveniente per l’acquisto sul quel territorio.

E’ possibile promuovere le mie strutture ricettive?

Si, a breve, anzi brevissimo, sarà attiva anche questa funzione oltre a quella offerta dal ns. partner Wikiloc che mostra tutti i percorsi turistici nei pressi della Sua Azienda.